domenica 15 aprile 2007

IL GIARDINO DEI LIBRI

Nasce oggi un nuovo spazio, un giardino... un "giardino dei libri", dove ognuno di noi possa condividere con gli altri le sue letture preferite, i libri che l'hanno fatto ridere, piangere, sorridere... uno spazio dove "recensire" un libro o dove consigliare semplicemente un titolo a proprio parere imperdibile.

Questo nuovo spazio doveva nascere da tempo e finalmente vede la luce, andandosi ad aggiungere ad un'altra sezione permanente, sempre raggiungibile dal menù di destra: SCRIPTA MANENT - Citazioni per tutti i gusti.

E' con grande piacere, dunque, che vi invito da oggi in avanti a passeggiare nel nuovo... "GIARDINO DEI LIBRI"!

21 commenti:

taniatania1983 ha detto...

oh oh oh... (risata alla Babbo Natale..) questo è il posto che fa per me!! E lo inauguro io.. che emozzzione!Adesso mi attivo e darò presto il mio contributo in questo giardino!Tania

Niccolò ha detto...

uuuuuuuuuuuuu....la tania sa leggere!!....quante cose si imparano frequentando questo blog!

alys_ ha detto...

ehe.. w nicco e la tania!!
a breve il mio commento del libro di Baricco che ho appena finito - e che mi son dimenticata di riportarti, kri!!- e che merita più del tempo che ho in questo momento...
Quindi entro la settimana prometto un commento!!
Bell'idea kri quella delle recensioni!

claudia ha detto...

...il libro sulla toyota che sto leggendo ora può essere mooooolto piacevole se siete interessati a ridurre i costi e aumentare l'efficienza della vostra impresa... chi non vorrebbe?!?!

taniatania1983 ha detto...

Voglio consigliare TUTTI i libri di Kathy Reichs.
Sì, per chi avesse riconosciuto in questo nome la serie televisiva “Bones”… vi dico.. non centra nulla!
Infatti continuo a domandarmi .. ma che è successo alla buona Reichs, visto che ha partecipato attivamente alla produzione di questa serie? Mah…
Tornando ai libri, vi elenco prima i titoli:
Corpi freddi 1997
Cadaveri innocenti 1999
Resti umani 2000
Viaggio fatale 2001
Il villaggio degli innocenti 2002
Ceneri 2003
Morte di lunedì 2004
Ossario 2005
Carne e ossa) 2006
Bones to Ashes, 2007

Mitica protagonista è Temperance Brennan, antropologa forense che, nonostante profondamente segnata dal burrascoso passato (matrimonio fallito, depressione ed alcolismo) dimostra in ogni sua avventura una precisione e professionalità fuori dal comune.
Ovviamente, il suo compito è quello di ridare un nome a un cadavere.
Ma come sempre, quel mucchietto di ossa racchiude un atroce segreto che la porta inevitabilmente a rischiare moltissimo in prima persona.
Questi libri sono il massimo per chi come me ama le storie intricate, gli omicidi efferati, le metodologie crude e le torture barbare.
Il ritmo della narrazione varia: analitico e lento nello spiegare ritrovamenti, analisi e ricerche, più incalzante e coinvolgente una volta appresi i risultati di questi ultimi.
Io adoro la protagonista perché racchiude un mix di caratteristiche che la rendono donna a tutti gli effetti: durante il lavoro è inflessibile, scrupolosa, fredda e diligente fino alla paranoia, salvo poi togliere il camice e lasciare emergere tutta la sua femminilità, spesso accompagnata dalla fragilità e il senso di impotenza davanti a quello che l’umanità è capace di fare, e che lei deve scoprire, spesso a discapito della sua stessa vita.

taniatania1983 ha detto...

Voglio consigliare anche il libro NON TI MUOVERE, di Margaret Mazzantini.
Un libro semplicemente meraviglioso, dalla doppia trama.
In un momento drammatico della propria vita, un neurochirurgo racconta all’amata figlia Angela, in coma dopo un incidente in motorino, un episodio della sua vita passata.
La sua è una sorta di confessione- monologo, che si legge in concomitanza alla descrizione dell’intervento che la povera Angela sta subendo nel tentativo di salvarsi la vita.Una confessione completamente schietta, e proprio per questo anche cruda e scomoda. Quest’uomo rivela a sua figlia di avere tradito la madre. Ha avuto una relazione clandestina con un'altra donna. Una donna brutta, ma generosa e speciale. Una prostituta brutta, sfatta, dal nome importante (Italia) che pare quasi una beffa, date le sue misere condizioni di vita.
Questa relazione è cominciata da una violenza sessuale, che Italia ha subito accettato, senza mai tentare una sola volta di difendersi. Come se “fosse giusto così”.
Questa donna così diversa dalla moglie, così peggiore, così silenziosa, così rassegnata e così vera ha sconvolto l’esistenza di un brillante e stimato medico.
Non continuo con la storia perché è tutta da leggere…. È toccante e scritta in maniera eccelsa, come ci si aspetta dalla Mazzantini, che ho ammirato ancora una volta per essere stata così brava ad essersi calata nel cervello, nelle azioni e nel cuore di uomo che ha sbagliato. Cosa secondo me difficilissima.

taniatania1983 ha detto...

Adesso vorrei proporre qualcosa di più allegro… quindi direi.. come non citare tutti gli I LOVE SHOPPING di Sophie Kinsella?
Un unico commento: esilaranti.
Sfido qualunque ragazza che li abbia letti a non aver sorriso tra sé e sé.. pensando.. “cavoli! Ma questa frase la dico sempre anche io!”
Come penso tutti saprete, l’argomento principale di questi libri è lo shopping
I libri sono 5:
I love shopping
I love shopping in new york
I love shopping in bianco
I love shopping con mia sorella
I love shopping per il baby
Passa il tempo, Becky (la protagonista) cresce.. ma la sua passione per lo shopping non tramonta mai, e questo le causa non pochi problemi e farà sì che debba destreggiarsi in situazioni tragicomiche che sfociano nel quasi drammatico :)

taniatania1983 ha detto...

Ragazzi, l’ultimo e poi per oggi la smetto.. promesso….
Leggetevi L’OMBRA DEL VENTO di Ruiz Zafon Carlos.
Vi copincollo una sistesi perché non ho molto tempo per metterci del mio:
"Una mattina del 1945 il proprietario di un modesto negozio di libri usati conduce il figlio undicenne, Daniel, nel cuore della città vecchia di Barcellona al Cimitero dei Libri Dimenticati, un luogo in cui migliaia di libri di cui il tempo ha cancellato il ricordo, vengono sottratti all'oblio. Qui Daniel entra in possesso del libro "maledetto" che cambierà il corso della sua vita, introducendolo in un labirinto di intrighi legati alla figura del suo autore e da tempo sepolti nell'anima oscura della città. Un romanzo in cui i bagliori di un passato inquietante si riverberano sul presente del giovane protagonista, in una Barcellona dalla duplice identità: quella ricca ed elegante degli ultimi splendori del Modernismo e quella cupa del dopoguerra."

Bellissimo libro, da leggere assolutamente.
Daniel, seppur così piccolo, vive a causa di questo libro un’adolescenza tormentata, disperata e pericolosa, ma anche assetata di verità e con brividi d’amore puro e rabbia sconclusionata.
Questa ricerca si rivelerà fondamentale per la sua vita, ed è sconvolgente quando piano piano si capisce che l’autore del libro maledetto e Daniel sono destinati ad avere una vita in comune..
E’ scritto benissimo, non ci sono tempi morti, è ricco di suspance e penso sia difficile non desiderare di finirlo in un giorno solo!Inoltre.. ti fa sognare di poter essere a Barcellona in quel magico negozio..

kRi (blogger) ha detto...

Vorrei cominciare con il ringraziarvi davvero tanto per il calore che avete subito trasmesso attraverso questa nuova e fredda (ma non più!) sezione del blog.

Questa non è una sezione che necessita risposte, discussioni (ma se nascono, ben venga!!) quindi mi limito a dire come vedo io questo spazio e come, di conseguenza, penso di usufruirne...

Se un libro mi piace un sacco ma non ho molto tempo per raccontarvelo... vi dico il titolo, l'autore, il genere, in due righe di cosa parla e...punto.
A proposito di ciò invito la Clappy a dirci il nome del mitttico libro sulla Toyota che potrebbe a qualcuno risultare di interesse (tipo a me ;)!

Se un libro, in fase di lettura, letto di recente o nel passato, mi piace un casino e ho tempo per raccontarvelo... mi cimento in una mini-recensione-personale che possa aiutarvi a saperne di più.

Se per un po', poi, non leggo questa sezione e vedo tanti bei commenti, racconti, consigli come quelli della Tania (che ringrazio TANTISSSIMO!!!)...mi stampo tutto e durante la settimana, tra metro, bus, lezione, bagno, etc etc...mi leggo tutto e faccio tesoro di qualche consiglio correndo in biblioteca o in libreria!

Ovviamente, desidero che viviate questo spazio liberamente... e che vi sentiate coccolati e a casa... proprio come quando si legge un buon libro, d'inverno, davanti al camino che scoppietta.

BUONA LETTURA A TUTTI
e
UN GRAZIE DI CUORE ANCORA!

mauri ha detto...

Kri, prova a leggerti "La fine della pubblicità. Le nuove tecniche e le strategie pubblicitarie." di Sergio Zyman
Ho letto solo l'introduzione oggi in coda ma dalle premesse sembra un buon libro. Perlomeno interessante. Facciamo a gara a chi lo finisce per primo? Dai che c'è n'è ancora una copia libera nella biblioteca di Cinisello! ^@^
A parte gli scherzi, appena lo finisco ti dico di più!

claudia ha detto...

..mah, ti dirò.. non ti consiglio "Toyota, perchè l'industria italiana non progredisce" (avrei qualche idea a riguardo senza tirare in mezzo la Toyota...) di Alberto Galgano..INUTILE! il preblema è che me ne sono accorta arrivata alla fine.. capita sempre così!
comunque mi accordo ai libri della Kinsella, da buona fashion victim... anche se un po' troppo femminili.. beh che dire di Pennac?!?! le trame sono assurde ma sono scritti veramente benissimo!

kRi (blogger) ha detto...

Ok, Mauri! Appena riesco a trovare più di 5 min al giorno per leggere "Amore liquido" di Bauman e lo finisco, passo al libro che mi hai consigliato! Intanto aspetto un tuo parere...

Eheh, Clappy...a me capita spesso di appassionarmi ad un libro e di "arenarmi" a metà..molto spesso, forse, si curano troppo l'incipit e le prime parti lasciando spazio alla noia nel restante.

Anonimo ha detto...

Prendo quello della Toyota!!!!!!!!
Però credo di preferire "Cadaveri innocenti" che dev'essere molto più leggero nooo?O "Morte di lunedì" visto che oggi è venerdì e posso stare tranquillo!!!!!! HEHEHE!!!!!!!!!!!
Beh cmq sia il mio consiglio cade su "1000 luoghi da vedere nella vita" di Patricia Schultz. A parte gli scherzi è pieno, e dico pieno di posti incredibili da scoprire che la gente (o la stramaggiorparte) non conosce e può essere di sicuro aiuto visto che le vacanze estive si avvicinano e la voglia di visitare e scoprire qualche curiosità sulla nazione dove si va in vacanza cresce!
Questo è il mio piccolo consiglio visto che si tratta di una lettura molto leggera, suddivisa per stati ma anche per contesto geografico con un po' di storia, tradizioni e curiosità.
Tra l'altro ha venduto più di un milione e mezzo di copie...
Ciao!!!
Alex

kRi (blogger) ha detto...

Visto che ho da anni l'angoscia di morire senza aver visto molti dei posti fantastici che questa Terra ci offre.... GRAZIE ALEX!!! Farò tesoro del tuo consiglio, è certo!

kRi (blogger) ha detto...

Vi consiglio caldamente e contro ogni aspettativa...

"PARLAMI D'AMORE", di Silvio Muccino e Carla Evangelista

Si tratta di una storia d'amore e d'amicizia tutt'altro che banale, raccontata in modo affascinante, da "giovane maturo".

Vi consiglio poi...

"L'ERA DELL'AMORE", di Cecilia Chailly

Altro racconto molto bello di vita, di amori, di successi e delusioni. Cecilia è una nota suonatrice d'arpa: ha suonato anche diversi pezzi con il pianista Ludovico Einaudi!

ali pelle ha detto...

per chi sia interessato a conoscere la Provenza, sto leggendo un libro che promette bene: "un anno in Provenza" di Peter Mayle. Questo Autore viene dal mondo della pubblicità, è inglese, e decide di trasferirsi per un anno nel paese che, da turista, ha sempre sognato. Vi sono descritti particolari, difficoltà e spunti di vita quotidiana provenzali, ma molto simili alla nostra Italia....
E' breve e scorre, lettura perfetta per un "bel" viaggio in treno!
Buona lettura!

ali pelle ha detto...

Kri, ma non riusciresti a sottolineare o riassumere i titoli che sn stati consigliati? Che uno che non ha tempo di leggere tutti i commenti può essere attratto almeno dai titoli!
e.. Come si fa per invertire l'ordine dei commenti dal più recente al più vecchio?!

kRi (blogger) ha detto...

Per il momento non so come fare ad invertire l'ordine dei commenti, anche se seguirei volentieri il tuo consiglio, Ali.

Ecco qui riassunti i libri consigliati sino ad oggi:

- TUTTI i libri di Kathy Reichs (by Tania)

- NON TI MUOVERE, di Margaret Mazzantini (by Tania)

- TUTTI gli I LOVE SHOPPING di Sophie Kinsella (by Tania)

- L’OMBRA DEL VENTO, di Ruiz Zafon Carlos (by Tania)

- LA FINE DELLA PUBBLICITA'. LE NUOVE TECNICHE E LE STRATEGIE PUBBLICITARIE, di Sergio Zyman (by Mauri)

- TOYOTA, PERCHE' L'INDUSTRIA ITALIANA NON PROGREDISCE, ?? (by Clappy)

- 1000 LUOGHI DA VEDERE NELLA VITA, di Patricia Schultz (by Alex)

- PARLAMI D'AMORE, di Silvio Muccino e Carla Evangelista (by kRi)

- L'ERA DELL'AMORE, di Cecilia Chailly (by kRi)

- UN ANNO IN PROVENZA, di Peter Mayle (by Ali)



N.B. Invito TUTTI ad iniziare i propri commenti con titolo del libro maiuscolo, autore e uno spazio (come ho fatto io nella sintesi qui sopra).

kRi (blogger) ha detto...

"E POI SIAMO ARRIVATI ALLA FINE", di Joshua Ferris, ed. Neri Pozza.

E' un romanzo davvero bello, ben scritto, con un buon ritmo. In particolare, se avete lavorato in un'agenzia di pubblicità, o vorreste farlo, lo adorerete! In realtà, però, è un romanzo sulla vita di tutti noi, non solo di pubblicitari o aspiranti tali.

Vi riporto la breve recensione di Bol.it (by Mondadori):

Una grande agenzia di pubblicità sulle rive dell'immenso lago di fronte a Chicago, nel cuore dei grattacieli più antichi d'America. Qui, tra open space e cubicoli, tra computer e stampanti, si svolge la commedia umana di un gruppo di giovani spregiudicati e sognatori, cinici e brillanti, che ogni mattina, fatalmente, si incontra nello stesso luogo: in ufficio. Carl, Karen, Benny, Amber, Jim sanno tutto di tutti. Sanno che Tom è pazzo, e che Lynn, il boss, ha un tumore al seno. Sanno che il vecchio Brizz se la passa male ed è finito nella classifica di Quale vip muore prima, anche se non e una celebrità. Sanno chi ha nascosto il sushi dietro la libreria di Joe. Sanno con chi se la prende Marcia quando ha inviato una mail a Genevieve in cui c'è scritto: "E davvero irritante lavorare con persone irritanti". Conoscono ogni pettegolezzo, ogni storia d'amore, ogni invidia e segreta generosità. Sanno chi è nelle grazie del capo e chi verrà fatto fuori. Sanno tutto di tutti perché quell'ufficio è ormai la loro vita. E in quelle stanze, tra corridoi e scrivanie, scopriamo un mondo, l'universo intero della nostra gioia e del nostro scontento, l'affetto e la competizione, lo struggimento e il disprezzo, il desiderio e la privazione, in fondo la vita stessa, perché nessuno ci conosce davvero quanto le donne e gli uomini che ogni giorno ci siedono accanto.

Buona lettura!

NutreLaMente ha detto...

Vi consiglio vivamente...

"IL GIORNO IN PIU'", di Fabio Volo

e

"E' STATO UN ATTIMO", noir di Sandrone Dazieri

ali pelle ha detto...

io consiglio a chi, come me, non l'avesse ancora letto: "siddharta". All'inizio proprio non passa, dopo diventa illuminante! anche se ci vule un bell'allenamento...

poi... per chi ne capisse già un po' o fosse interessato ad un brevissimo spunto -semplice e davvero breve!- di teorie economiche alternative: "la dittatura del pil"

baci